Adenoma della prostata in quali casi serve un intervento

Se il trattamento farmacologico non dà il risultato desiderato, hai dimenticato che cos'è la vita senza dolore, e si è verificata la potenza, deve chiedere aiuto ai chirurghi. In caso di adenoma si presume parziale, almeno la completa rimozione della prostata.

La medicina moderna ha nel suo arsenale un gran numero di tecniche che permettono di risolvere rapidamente ed efficacemente il letteralmente urgenti problema. Di seguito sono riportate alcune delle più diffuse tecniche, ma anche le più recenti tecniche, per cui il futuro.

adenoma della prostata

Aperto prostatectomia (versione tradizionale)

Questo è uno dei primi modi che è stato adottato dalla medicina.

I vantaggi e gli svantaggi

Rispetto ai moderni metodi svantaggi di questo metodo sono molti:

  • alto rischio di complicanze;
  • lungo periodo di recupero dopo l'intervento;
  • il dolore dell'operazione;
  • la comparsa di cicatrici postoperatorie;
  • una notevole perdita di sangue (grande rischio, se una persona ha rotto la coagulazione del sangue o mostrato in trattamento con anticoagulanti).

Le conseguenze di un intervento

Questo tipo di manipolazione può essere accompagnata da complicazioni, in particolare:

  1. Infettive e infiammatorie.
  2. Spurgo.
  3. La violazione di potenza, tra cui eiaculazione retrograda (il 50 % degli uomini).
  4. L'incontinenza urinaria.
  5. Stenosi del canale uretrale.
  6. Trombosi delle vene delle gambe.

Il periodo di recupero

Di solito prende un paio di settimane. Nei primi giorni non è consentito alzarsi, che aumenta il rischio di trombosi. Per ripristinare la normale minzione viene applicato un catetere, che dopo sarà rimosso dopo 1-3 settimane.

La resezione transuretrale (TUR) della prostata

adenoma della prostata resezione

Oggi questo metodo è il «gold standard» del trattamento dell'adenoma. La rimozione del tessuto del seno è attraverso l'esposizione di corrente elettrica. Il metodo non prevede tagli, lo strumento del chirurgo (resectoscope) viene inserito attraverso l'uretra. Per tutta la manipolazione il controllo visivo del campo operatorio, si svolge in anestesia locale o anestesia regionale, dura circa un'ora.

Pro e contro

Questo metodo è molto più vantaggi rispetto alla chirurgia aperta:

  • la buona tollerabilità del paziente;
  • un breve periodo di recupero;
  • il rischio di sanguinamento ridotto;
  • una piccola percentuale di complicanze;
  • la mancanza di cicatrici, punti di sutura.

Come difetti, è possibile notare la presenza di vincoli:

  • la rimozione degli adenomi di piccole dimensioni;
  • la possibilità di insorgenza di sanguinamento postoperatorio nelle persone che assumono anticoagulanti (prima dell'intervento è necessario interrompere l'assunzione).

Cosa aspettarsi dopo la manipolazione

Questo metodo di rimozione della prostata ha le sue complicanze ed effetti indesiderati:

  1. Spurgo.
  2. La sindrome da intossicazione da acqua del corpo (TOUR-sindrome).
  3. Il danneggiamento delle vie urinarie.
  4. Malattie infettive-infiammatorie complicazioni.
  5. L'incontinenza urinaria.
  6. La violazione di potenza.

In generale la percentuale di coloro che dopo l'intervento ci sono state complicazioni, è relativamente piccolo ‒ 15-30 %, mentre l'efficienza raggiunge il 90 %.

Caratteristiche di recupero

Dopo la manipolazione vescica drenato catetere. Il catetere viene rimosso in 3-4 giorni, e già in 5-7 giorni in caso di assenza in questo periodo, eventuali complicanze il paziente dimesso dall'ospedale per il trattamento ambulatoriale.

Transuretrale endoscopica chirurgia laser

Oggi per la rimozione della prostata ampiamente si applica il metodo TOUR. Tuttavia, per sostituire gli vengono i metodi più moderni, in particolare di manipolazione con l'uso del laser.

Vantaggi innegabili le operazioni di rimozione della prostata con laser in caso di adenoma oggi già sono evidenti: l'utilizzo di questa tecnologia consente di raggiungere la massima precisione e per evitare danni accidentali nelle vicinanze di organi, tessuti, nervi (importante per la conservazione della potenza), ridurre il rischio di sanguinamento a causa di connessioni di tessuto laser

Sul metodo

Rimozione laser si verifica a causa di esposizione al corpo di raggi laser di diversa lunghezza. Il raggio penetra nel tessuto, causando la sua distruzione (vaporizzazione, coagulazione) l'azione di temperature elevate.

Più ben studiati, ampiamente applicate tecniche di chirurgia laser è:

  • transuretrale foto selettivo vaporizzazione della prostata (PVP) con il coinvolgimento di potassio-titanio-fosfato del laser (KTF o «verde» laser);
  • transuretrale enucleazione della prostata con l'utilizzo del laser (HoLEP).
adenoma della prostata enucleazione

Se consideriamo il secondo metodo, quello manipolazione comporta l'introduzione di installazione laser attraverso l'uretra. Il dispositivo è dotato di sistema ottico, che dà la possibilità di manipolare il laser sotto controllo visivo.

L'energia del laser, messa a fuoco sulla punta della fibra, permette di tagliare il tessuto del seno, rimuovere, senza intaccare la capsula della prostata. Dopo di che tessuto sono spostati nella vescica e rimossi. Coagulazione sanguinamento dei vasi sanguigni è attraverso la deviazione della punta della fibra di 3-4 mm dal capillare. Questa procedura consente di eliminare gli adenomi di grandi dimensioni (più di 200 cc).

I vantaggi e gli svantaggi

I vantaggi di questo metodo sono:

  1. Ottima portabilità (operazione conservativa).
  2. Indesiderati complicazioni e conseguenze, tra cui sanguinamento, si verificano molto raramente.
  3. Rapido recupero e riabilitazione.
  4. La vita senza perdita di potenza (percentuale di complicazioni, meno di 1 %).
  5. La possibilità di applicare per i pazienti che assumono anticoagulanti, con tendenza al sanguinamento.
  6. La rimozione può essere effettuata a qualsiasi volume dell'adenoma.

E che dopo l'intervento?

L'efficacia del metodo è vicino al 100% con il minimo rischio di comparsa di complicanze e recidive. Tra cui non si tratta né di eventuali violazioni di potenza. Minzione rimbalza quasi subito dopo l'intervento. Operazione senza spargimento di sangue, e quindi il rischio di perdita di sangue è molto basso.

L'intervento dura un'ora o due, dipende dalle dimensioni dell'adenoma. Dopo 2-3 giorni trascorsi in ospedale, va catetere, e il paziente viene dimesso in trattamento ambulatoriale.

Come vedete, i metodi di rimozione della prostata molti, tuttavia, la scelta del metodo è diverso. Dipende dall'età, l'importanza di preservare la potenza, le dimensioni dell'adenoma e stabilita dal medico curante. Ma il fatto che le moderne tecnologie consentono a molti di avere una vita piena di salute e di rimanere un uomo in qualsiasi situazione, è innegabile!

In quale misura dell'adenoma della prostata bisogno di un intervento?

Quasi il 50% degli uomini che hanno compiuto 50 anni, di fronte a una brutta malattia, che in medicina viene indicato come BPH o adenoma della prostata. E ' una crescita eccessiva di tessuto della prostata. Le sue cause ancora non sono pienamente compresi, ma i medici tendono a credere che i cambiamenti patologici si verificano a causa di disturbi ormonali.

Tutto distinguono tre fasi della malattia, che sono diversi sintomi e metodi di trattamento. La seconda fase è caratterizzata dalla violazione di funzionamento della vescica, dei reni, delle vie urinarie. Il primo non è svuotato completamente durante la minzione. Muscoli del corpo si prestano degenerative cambiamenti. L'urina nella vescica non si muove, il volume dell'organo comincia ad aumentare. Per svuotare completamente il corpo e la rimozione di liquido paziente deve forte tensione, con conseguente forte aumento della pressione sanguigna.

Trattamento dell'adenoma della prostata deve essere globale. Nella fase iniziale di migliorare la condizione del paziente è possibile con l'aiuto conservativi. È la dieta, la terapia ormonale, rimedi popolari. Se il trattamento farmacologico non è efficace, è necessario effettuare un intervento chirurgico, in cui il medico rimuove l'eccesso di tessuto con l'aiuto di un utensile.

adenoma della prostata operazione

Letture a condurre operazioni

BPH può gradualmente aumentare di dimensioni a scapito della crescita del tessuto della prostata. Questo porta a gravi complicazioni, così come compressa adiacente organi (vescica, del rene) e disturbato il loro lavoro.

In questo caso, la dieta e i farmaci non aiutano, è necessario effettuare un intervento chirurgico. L'operazione viene assegnato in questi casi:

  • persistenti difficoltà di svuotamento della vescica;
  • parziale svuotamento della vescica;
  • spotting nelle urine;
  • elimina la congestione nella vescica e la formazione di depositi;
  • malattie infettive;
  • infiammazioni di varia eziologia;
  • la penetrazione di urina nel sangue, l'intossicazione dell'organismo;
  • insufficienza renale.

Secondo le statistiche, nel 70% dei casi in modo efficace a risolvere il problema con l'aiuto di diete e farmaci.

Oggi esistono diverse tecniche che aiutano a sbarazzarsi di patologia e tornare al normale stile di vita.

Laser terapia

Trattamento di iperplasia prostatica benigna può essere effettuata per mezzo di un laser. E ' più un modo gentile per, mostrato agli uomini, indipendentemente dall'età del paziente e del suo stato di salute. Dopo la terapia laser c'è il recupero di funzionalità del sistema genito-urinario, è riportato il tasso di minzione, il periodo di riabilitazione non dura a lungo.
I principali vantaggi di un trattamento di iperplasia prostatica con laser:

  • il metodo consente di ottenere il massimo dei risultati positivi;
  • il rischio per la salute del paziente è ridotto al minimo;
  • il paziente rimane in ospedale solo per due giorni;
  • quasi non ci sono controindicazioni;
  • la raccolta delle urine catetere viene effettuata solo per 24 ore;
  • si riduce al minimo il rischio di sanguinamento durante o dopo l'intervento chirurgico.

Ablazione laser

Questo è uno dei due tipi di laser terapia, dopo che una crescita eccessiva di tessuto della prostata si ferma, e tutto ciò che è superfluo, viene rimosso con l'aiuto di evaporazione o di combustione. Questa tecnica è efficace, se adenoma ancora non è riuscita a crescere e la sua dimensione non supera i 140 cm3. Si raccomanda agli uomini di giovane età. Un risultato positivo del 98%.

Laser enucleazione

Questa tecnica prevede la rimozione di raggi laser di tutte le formazioni benigne della prostata. E ' stato assegnato a pazienti a cui viene diagnosticato un BPH di secondo e terzo grado. La procedura consente di rimuovere in modo sicuro la formazione di grandi dimensioni. In seguito ripristinata la funzione del tratto urinario, normale minzione, ritorna la potenza.

Dopo l'enucleazione laser il tessuto viene inviato al laboratorio per la ricerca, per escludere la possibilità di sviluppo di un cancro alla prostata.

adenoma della prostata laser

Transuretralna resezione

Questa tecnica è il più popolare tra i pazienti a cui viene diagnosticato un adenoma della prostata. Prescrivono dopo un esame completo del corpo, se non ci sono controindicazioni e se il trattamento conservativo inefficiente.

Immediato l'intervento viene eseguito con l'uso di uno speciale strumento chirurgico che consente di accedere alla prostata attraverso l'uretra. Chirurgo estende l'uretra o rimuove l'adenoma. Per effettuare l'operazione, è necessaria l'anestesia epidurale.

Una volta che il medico ha completato l'operazione, tutti i dispositivi utilizzati, e il tessuto viene inviato al laboratorio. Il paziente non è in grado di svuotarsi e, pertanto, gli inseriscono un catetere per il deflusso delle urine e del sangue. Deciso di dimetterlo dopo una settimana in assenza di eventuali complicazioni. In un periodo di riabilitazione deve rispettare una dieta rigorosa con eccezione delle bevande alcoliche, cibi grassi e piccanti, e anche tutti i prodotti che hanno anche un lieve effetto diuretico.

Adenectomy

Questa tecnica si propone di rimozione dell'adenoma della prostata. Prima di iniziare l'intervento chirurgico è necessario epidurale o anestesia spinale.

Il vantaggio di questa terapia è che il medico accede direttamente all'adenoma e può senza ostacoli spremere il dito. Piccola percentuale di pazienti, che si trovano ad affrontare complicazioni minzione dopo la procedura, grazie al taglio dell'uretra. Trattamento di iperplasia prostatica questo metodo consente di ridurre al minimo la possibilità di lesioni della vescica.

Dopo l'operazione il paziente ha bisogno di cure. Gli stabiliscono un catetere per il deflusso del sangue e delle urine, seguono emodinamica. Per ridurre l'intensità del dolore, prescrivere antidolorifici.

I primi due giorni dopo l'intervento il paziente deve seguire una dieta liquida. Il periodo di riabilitazione dopo la rimozione di iperplasia prostatica dura da quattro a sei settimane.

Adenectomy viene assegnato ai pazienti con diagnosi di IPB, che adenoma ha raggiunto dimensioni di 75 grammi, e il trattamento conservativo non contribuisce a migliorare la condizione del paziente. Detiene un immediato intervento medico-chirurgo, specializzato in urologia.

Controindicazioni

Non sempre è possibile effettuare un intervento chirurgico per l'iperplasia prostatica benigna, perché ci sono una serie di controindicazioni. Non è possibile risolvere il problema con un intervento chirurgico in pazienti in cui:

adenoma della prostata negli uomini
  • vene varicose, in cui ampliato di vienna vescica;
  • insufficienza cardiaca e altri problemi cardiaci;
  • disturbi della coagulazione del sangue;
  • malattie acute alcun ordine;
  • anchilosi dell'anca.

Se controindicazioni all'effettuazione di un intervento chirurgico no, adenoma lentamente, ma cresce in dimensioni, non vale la pena di rimandare. Quanto prima verrà effettuato il trattamento di iperplasia prostatica chirurgicamente, più velocemente il paziente sarà in grado di tornare a una vita normale.