Il trattamento conservativo della malattia di la Peyronie

Il trattamento conservativo della malattia di la Peyronie forse in fasi acute e nelle fasi iniziali. Con l'aiuto di pillole e iniezioni può alleviare il dolore, di fermare i processi infiammatori. Sbarazzarsi di segni esterni di curvatura di un membro, è possibile solo con l'aiuto di iniezione a piastrina o chirurgicamente.

La Malattia Di La Peyronie

Quando i primi sintomi della curvatura del pene, è necessario consultare uno specialista. Il medico andrologist di selezionare per voi la soluzione ottimale al problema. Dopo la diagnosi di possibile destinazione terapia conservativa.

Come curare la malattia di la Peyronie senza operazioni: principi di terapia

I principi di base e le attività di trattamento conservativo della malattia di la Peyronie sono:

  • rimozione acuta di un processo infiammatorio, riducendo la sua piazza e intensità in tunica albuginea del pene;
  • riduzione del dolore;
  • prevenire la formazione di placche;
  • riduzione piazza o (possibilmente) completa dissoluzione delle piastrine;
  • può richiedere un trattamento conservativo con Peyronie nel periodo post-operatorio .

Forse l'uso di trattamenti di fisioterapia, farmaci per via orale, la terapia locale, iniezione tecniche. Curare la malattia di la Peyronie nelle prime fasi può aiutare solo una terapia complessa, che includerà una serie di approcci.

Farmaci per il trattamento della malattia di la Peyronie

Ci sono una serie di farmaci che hanno superato i test clinici ed efficaci nella malattia di la Peyronie. Ognuno di loro ha il suo effetto, quando questo è rivolto a diversi collegamenti di patogenesi, che richiede loro applicazioni complesse.

Solo quando un'ispezione e ultrasuoni doppler del pene il medico può suggerire quale tipo di trattamento può essere efficace (molto dipende dalle cause della malattia).

Il trattamento della malattia di la Peyronie, senza l'intervento paraaminobenzoic

Questo farmaco ha una serie di benefici effetti terapeutici:

  • inibisce la proliferazione dei fibroblasti;
  • riduce la secrezione di mucopolisaccaridi e glicosaminoglicani;
  • aumenta l'assorbimento di ossigeno dai tessuti del pene;
  • inibisce fibrinogenez.
Iniezione

Iniezione

Sono indicati per trattare uomini adulti con malattia di Peyronie con tangibile conteggio delle piastrine e la deformazione di curvatura non inferiore a 30 gradi all'inizio della terapia. Iniettato direttamente nella piastrina. Ogni iniezione aiuta a indebolire e distruggere la piastrina e contribuire a raddrizzare la curvatura del pene causata da malattia di la Peyronie.

La vitamina E nella malattia di la Peyronie

La vitamina E, un antiossidante liposolubile, inattiva i radicali liberi, che saturano l'ossido di azoto (NO), sostenendo in tal modo i livelli elevati di attività NO, garantendo la corretta guarigione delle ferite. Limitando lo stress ossidativo, è anche potenzialmente un effetto anti-infiammatorio. Per la prima volta è stato descritto per il trattamento della malattia di la Peyronie nel 1948 e,grazie al suo basso costo e la disponibilità, rimane il più spesso prescritti orale di trattamento per GC. Nonostante il suo utilizzo nel corso degli ultimi sette decenni, molteplici gli studi controllati con placebo non hanno mostrato un miglioramento significativo del dolore, il grado di curvatura, dimensioni delle piastrine o di recupero di erezione. Nel 1983 Pryor e Farrell completato in doppio cieco controllato con placebo di vitamina E in 40 pazienti con PD e non ha trovato un miglioramento significativo delle dimensioni delle piastrine o curvatura del pene. Inoltre, uno studio più recente, condotto nel 2007, ha fornito il più grande ad oggi, lo studio per la valutazione di vitamina E per il trattamento della malattia di la Peyronie. Gli autori hanno confrontato la vitamina E separatamente e in combinazione con L-carnitina con placebo hanno 236 uomini con la cronica GC; è classificato come un paziente con dolore durante l'erezione, la curvatura del pene, non incide sulla vaginale penetrazione indolore palpabile cicatrice, hyperechogenic danno quando l'ECOGRAFIA del pene, assenza di calcificazioni e una superficie totale di piastrine <2 cm2.

Gruppo 1 (58 uomini) ha ricevuto 300 mg di vitamina E per via orale due volte al giorno.

Gruppo 2 (59 uomini) ha ricevuto propionyl-L-carnitina 1 g per via orale due volte al giorno.

Gruppo 3 (60 uomini) ha ricevuto 300 mg di vitamina E per via orale due volte al giorno, e 1 g propionyl-L-carnitina per via orale due volte al giorno.

Gruppo 4 ha ricevuto uno schema simile somministrazione di un placebo per 6 mesi di periodo di prova. Dopo la terapia non è stato un cambiamento significativo nella riduzione della curvatura del pene tra quattro gruppi (P = 0,9), ma anche a ridurre le dimensioni delle piastrine (P = 0,1) (12).

Unguento

Nonostante la mancanza di prove a sostegno dell'efficacia della vitamina E, ancora spesso prescritto somministrato contemporaneamente con altri metodi di trattamento con la speranza di sinergica ruolo. Comuni effetti collaterali dall'uso di vitamina E comprendono: nausea, vomito, diarrea e aumento del rischio di cancro alla prostata.

Eparina unguento nella malattia di la Peyronie

Eparina unguento riduce il processo infiammatorio nei tessuti del pene, dilata i vasi sanguigni, ottimizzando così l'emodinamica.

Può essere nominato per il controllo del dolore nelle fasi acute. Effetto terapeutico di pomate non.

Omega-3 acidi grassi

Omega 3 ha passato il test per la malattia di la Peyronie (a causa di anti-infiammatori proprietà)

Nel 2009 hanno pubblicato i risultati della ricerca in uno studio randomizzato in doppio cieco di acidi grassi omega-3 rispetto al placebo.

Per un totale di 224 pazienti con precoce cronica fase GC sono stati randomizzati in dose 1,84 g giornalieri di integratori di omega-3 rispetto al placebo per 6 mesi.

Purtroppo, non è stato registrato un miglioramento significativo in relazione al volume delle piastrine, la curvatura del pene, dolore durante l'erezione e la funzione erettile. Attualmente non sono disponibili dati che confermano l'effetto positivo di assunzione di omega-3 in una fase cronica della malattia di la Peyronie.

Omega 3 sono utili per qualsiasi persona. Si può prendere Omega 3 senza prescrizione medica. Ma nessun effetto terapeutico non sarà.

Omega 3

Inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 (inibitori della PDE-5)

Sebbene gli inibitori della PDE-5 è generalmente considerato come il trattamento della disfunzione erettile (DE), recenti studi hanno dimostrato la sua potenziale applicazione nel trattamento della malattia di la Peyronie nei pazienti con o senza ED. Gli inibitori della PDE-5 aumentano ciclico guanosina-monofosfato (cgmp), inibendo la degradazione di GMF a GMP. Con l'aumento di livello di cgmp e NO la sintesi e la deposizione di collagene sono inibiti, e si verifica l'apoptosi dei fibroblasti e mio-fibroblasti.

Grazie a questa proprietà inibitori della PDE-5 può essere utile per il rimodellamento delle cicatrici.

Per il momento è stato solo uno studio, che è sembrato un miglioramento scarry formazioni sul pene. Ma tutti i pazienti sono stati senza tangibili delle piastrine. E la curvatura non era più del 10%.

A questo punto PDE 5 non viene assegnato. Forse più tardi, quando ci saranno di nuovo i test clinici e sarà dimostrato l'effetto terapeutico.

L-arginina

L-arginina contribuisce alla riduzione dei fibroblasti a causa di apoptosi. I meccanismi di contrasto a base di L-arginina consentono di considerarlo come un anti-fibroso dell'agente.

I ricercatori hanno valutato le piastrine del pene in ratti trattati con inibitori della PDE-5 e l-arginina. Come inibitori della PDE-5, L-arginina ha mostrato una significativa riduzione delle dimensioni delle piastrine, così come il rapporto di collagene a fibroblast. Almeno uno studio ha dimostrato che l'arginina è anche un effetto protettivo contro la formazione di tessuto cicatriziale quando sottoposto a pene ratti.

Nel 2012 hanno notato la tendenza a migliorare la curvatura nei pazienti con PD, trattati con la terapia del pene in combinazione con vnutricletocnam verapamil, orale di L-arginina e orale di pentossifillina (PTX). Anche se questo studio ha un sacco di variabili che possono contribuire a migliorare la curvatura, è stato uno dei pochi test sugli esseri umani, in cui la L-arginina è stato utilizzato per il trattamento di GC. Alla luce di questi risultati, L-arginina può rivelarsi utile l'opzione di trattamento GC, ma sono necessari ulteriori test su esseri umani.

L-arginina

L-arginina può essere nominato in una terapia conservativa.

La malattia di la Peyronie senza intervento chirurgico: la somministrazione di farmaci

Questo metodo è più efficace nella correzione della curvatura di un membro, di utilizzo dei fondi. Farmaci iniettabili iniettato sotto anestesia locale. La procedura deve essere eseguita esclusivamente da personale medico specializzato.

Farmaci sono introdotti nella tunica albuginea del pene (direttamente presso la piastrina e la trippa). La procedura dovrebbe essere effettuato con la massima cautela, perché c'è un grande rischio di aggravare corso del processo patologico, aumentare l'infiammazione, il numero e il volume delle piastrine.

Possibilità di trattamento di iniezioni dipende dalle dimensioni della piastrina, la sua posizione e lo stato del paziente. Se l'iniezione è un processo lungo, in linea trattamento dalla curvatura è possibile eliminare in una sola operazione. In consultazione definita la migliore opzione di trattamento per ogni paziente.