Adenoma della prostata conseguenze dopo l'operazione recensioni

Iperplasia prostatica, altrimenti adenoma della prostata, la più comune malattia tra la metà di forte umanità, ha raggiunto il traguardo dei 50 anni. Questa malattia è causata da spontanea la crescita della prostata e la sovrapposizione di livello dell'uretra. Quando una ridotta produzione di urina, inizia la congestione nella vescica crescita dei batteri che causano una serie di complicazioni.

La adenomectomy

Adenoma della prostata: le cause, i sintomi, il quadro clinico

La prostata è uno dei più importanti organi interni, che accetta di partecipare alla performance di un uomo della funzione riproduttiva. Con l'età, in questo organo possono formare guarnizioni, grumi di materia, grovigli di fibre. Queste neoplasie sono chiamati iperplasia. Fino ad oggi questa patologia può essere trattata con successo come farmaci, e il modo diretto di un intervento chirurgico. La cosa più importante – in modo tempestivo di identificare la presenza di malattie e di iniziare la terapia, allora è possibile raggiungere un positivo risultato anche senza l'intervento dei chirurghi.

Così come attraverso la ghiandola prostatica è l'uretra, a causa di un aumento delle dimensioni dell'organo, questo canale spremuto. Ciò che determina la caratteristica principale di questa malattia – ritardo nella minzione. Di solito, questo diventa evidente quando si urina spicca di meno, aumenta il numero di stimoli, e getto con il tempo «appassisce». Anche con il tempo, dobbiamo fare uno sforzo per fare la minzione. Quando il malato sperimenta sensazioni sgradevoli. Nella vita sessuale diventa meno attivo, l'erezione avviene con difficoltà e non sempre.

Tra le cause si possono evidenziare soprattutto una predisposizione genetica e l'età. L'età è un fattore chiave, cioè gli uomini che hanno più di quarant'anni, adenoma è più frequente. Non vale la pena di fidarsi di miti sul fatto che le malattie veneree, trasferiti in precedenza, possono causare lo sviluppo di neoplasie. Anche questa conoscenza non è transitorio vita sessuale.

Parte dei sintomi sono già stati nominati, ma, oltre a questi, vale la pena di citarne altri:

  • sembra che dopo la minzione la vescica non è completamente devastata;
  • la disfunzione erettile;
  • di notte il bisogno di urinare;
  • questo processo può essere interrotto.

Brevemente sui tipi di interventi

Rimozione dell'adenoma si presenta in diversi modi.

Vale a dire, che non è necessariamente il classico cavernous operazione, oggi la medicina offre e altri meno invasive percorso rimozione di iperplasia.

Adenoma della prostata è rappresentata da un tumore benigno, che si trova nei tessuti della prostata.

Il tumore non dà metastasi, e non penetra nelle vicinanze organi e tessuti, ma la rimozione dell'adenoma mostrato in alcuni casi.

L'operazione

Se in precedenza la malattia era considerata una prerogativa maschile dopo i 45-50 anni, ora è tutto più registrato casi di malattia, a partire dal 25 ° anno di età.

Il modo più efficace per trattamento di iperplasia prostatica benigna (BPH) — rimozione dell'adenoma della prostata invasivo o minimamente invasiva metodo. Ci sono diversi tipi di intervento chirurgico — li distingue l'uno dall'altro la complessità, la lista di complicazioni e costi di intervento chirurgico alla prostata. Per scegliere l'opzione migliore, dobbiamo esaminare le conseguenze di operazioni di rimozione dell'adenoma della prostata e recensioni su diverse sue varianti.

L'ambulatorio offre i seguenti tipi di trattamento chirurgico dell'adenoma:

  • aperto adenomectomy;
  • TOUR (resezione transuretrale);
  • laparoscopiceski tecniche;
  • minimamente invasive intervento (laser e elettrica vaporizzazione, ablazione laser, forno a termoterapia, la criochirurgia, enucleazione e altri).

Spesso oggi si applica il metodo TOUR. Più a lungo i chirurghi praticano cavitali adenomectomy. Meno traumatici sono minimamente invasive modi, tuttavia non è sempre possibile. Il laser è il più moderno ed efficace per il trattamento di BPH.

La durata della vita per il cancro della prostata di grado 3

Secondo le statistiche, ogni secondo caso del cancro della prostata in Russia viene diagnosticata proprio nella terza fase. Di solito, gli uomini, anche sentendo il disagio e il dolore, rimandare una visita dal medico per un così delicato argomento e vengono poi, quando il tumore è già notevolmente cresciuto ed è andato al di là della prostata. Per questa fase si caratterizza per:

  • le metastasi in organi vicini – intestino, utero o vesciche seminali;
  • una significativa violazione di potenza;
  • la presenza di sangue nelle urine e nello sperma;
  • il dolore all'inguine e schiena.

Quali sono le conseguenze di un intervento chirurgico per la rimozione dell'adenoma della prostata negli uomini?

Ogni intervento chirurgico ha certi tipi di esito negativo.

Spesso dopo la rimozione dell'adenoma della prostata effetti si verificano quasi sempre.

Determinato il fatto che il paziente poi si rivolge per aiuto a uno specialista, a causa di questo, la malattia progredisce, e il tempo per la diagnosi rimane troppo poco.

È necessario sottolineare che l'aspetto delle conseguenze dipende in gran parte dall'abilità del chirurgo e dalla scelta di ricezione di un intervento chirurgico. Anche un ruolo importante nel periodo postoperatorio svolgono le caratteristiche individuali del paziente e la velocità di una funzione riparatoria.

Vale la pena ricordare i più comuni effetti dopo la rimozione dell'adenoma:

  • incontinenza o ritenzione urinaria;
  • globuli selezione o la presenza di un'emorragia interna;
  • mancanza di erezione o eiaculazione retrograda;
  • l'incapacità di concepire un bambino;
  • uropatia;
  • l'intossicazione dell'organismo.
Consiglio

La biopsia della prostata comporta la comparsa di effetti negativi.

Il motivo della comparsa di dati spiacevoli sintomi può essere ripetuta prima della biopsia. Spesso tutte le conseguenze di cui sopra si svolgono nel giro di pochi giorni e non esprime grandi problemi ai pazienti.

Come si svolge l'operazione e trattamento dell'adenoma della prostata?

Dopo l'intervento di rimozione dell'adenoma della prostata paziente prescritto la terapia di antidolorifici, antibiotici per la prevenzione di processi infiammatori della pelle, diuretici, dieta e trattamento di ginnastica per rafforzare il pavimento pelvico.

Dopo le operazioni possibili complicanze minori:

  • lievi impurità del sangue e la formazione di coaguli nelle urine durante la settimana;
  • l'incontinenza urinaria, minzione frequente, che a poco a poco passa in sé;
  • bruciore durante la minzione, di solito scompaiono quando il catetere è estratto dall'uretra;
  • se l'eiaculazione è possibile invertire il cast di sperma nella vescica (non e ' pericoloso).

La causa della malattia è nel caso di errore del sistema ormonale. Cioè il livello di testosterone diminuisce notevolmente, ma gli estrogeni, al contrario, aumentano.

Trattamento dell'adenoma della prostata dipende completamente dal suo grado di negligenza. Se la malattia è stata rilevata per la prima o la seconda fase, approssimativo sequenza di terapia sarà così:

  • terapia farmacologica;
  • una corretta igiene;
  • il rispetto di una dieta;
  • fisiologici procedure.
  • prostatectomia radicale;
  • la resezione transuretrale;
  • incisione.

Di solito nella fase iniziale della malattia, quando i sintomi si preoccupano poco e sono espressi in almeno malati di prescrivere un trattamento farmacologico iperplasia prostatica benigna.

Ma quando la malattia ha raggiunto quel livello, quando per curare i suoi farmaci, non è possibile, utilizzano un metodo di intervento chirurgico. Questo metodo è più efficace di un farmaco, ma ha i suoi svantaggi e rischi specifici, il trattamento può essere chiamato a rischio.

Le più popolari varietà di operazioni di adenoma della prostata:

  1. La resezione transuretrale della prostata (TOUR).

L'essenza sta nel fatto che nell'uretra del paziente viene inserito uno speciale dispositivo, che si chiama resectoscope. Durante l'intervento il malato rimane in posizione supina, con le gambe aperte, che sono piegate al ginocchio. Con l'aiuto di questo dispositivo, inserito attraverso il foro esterno dell'uretra, e viene effettuato l'intervento chirurgico.

Per mezzo di questo dispositivo avviene e la procedura per la rimozione dell'adenoma della prostata. È in grado di «raschiare l'eccesso di tessuto» e poi eseguire «moxibustione» capillari, che iniziano a sanguinare. L'ultima manipolazione aiuta a evitare un'emorragia interna.

Uno degli elementi obbligatori è l'installazione in esterno uretra del catetere, conduce alla vescica. Questo tubo sarà ritirata una settimana dopo l'intervento chirurgico.

Tutte le azioni si svolgono spesso in anestesia generale. A volte è consentito l'impiego di anestesia spinale in casi simili.

Il vantaggio evidente è che non si applica dissezione top dei tessuti del corpo, e questo significa che la riabilitazione post-operatoria sarà più veloce e il recupero è più efficace, il trattamento durerà a lungo. Inoltre, dopo di esso non restano cicatrici, così come planare il taglio non è stato.

Dieta

Anche riducendo al minimo il periodo di degenza in ospedale dopo un intervento chirurgico:

  1. Transvesically adenomectomy.

Questo tipo di intervento comporta planare un'incisione addominale. È fatta in una zona tra l'ombelico e il pube. Nel corso di un intervento a cielo aperto, il chirurgo taglia tutto benigni citoplasmatiche speciale bisturi. Così come dopo la resezione transuretrale della prostata, l'uretra viene inserito il catetere.

I vantaggi sono ciò che la procedura è spesso molto più efficace di un TOUR. Per contro lo stesso può essere attribuito più di un lungo periodo di recupero e di trovare il post-operatorio osservazione in ospedale.

Quali possono essere le conseguenze transuterine resezione della prostata (TOUR) e Transvesically adenomectomy?

Il rischio di aprire un'emorragia interna. Tra le conseguenze di questo, forse, il più pericoloso. Come dopo ogni altro intervento, dopo la rimozione dell'adenoma della prostata c'è sempre il rischio di sanguinamento. Questo rischio dipende dalla qualità dell'intervento, così come da proprietà di coagulazione del corpo, cioè del lavoro la funzione di coagulazione del sangue.

Se l'emorragia è emerso nel corso della procedura, può essere applicata una trasfusione di sangue, che spesso può essere l'unica possibilità di salvare la vita di un paziente in un momento di forte sanguinamento da una pericolosa perdita di sangue. Può anche verificarsi il pericolo di intasamento dei vasi sanguigni coaguli di sangue, che rappresenta anche il pericolo di vita del paziente dopo la resezione transuretrale della prostata (TOUR) e Transvesically adenomectomy.

Le statistiche mostrano che questi casi sono abbastanza comuni, soprattutto tra gli uomini di età avanzata, i sopravvissuti di lavoro del chirurgo.

Idro-intossicazione. È anche uno dei più popolari conseguenze dopo la rimozione dell'adenoma della prostata e inoltre uno dei più pesanti. Anche questa patologia può essere chiamato nella letteratura medica come TOUR-la sindrome. Fattore di sviluppo della sindrome è entrare nel sangue liquido, utilizzato per la pulizia esterna dell'uretra durante l'intervento per la rimozione di iperplasia prostatica benigna.

Sì, e anche le più moderne tecnologie, che vengono utilizzati durante il lavoro del chirurgo, danno la possibilità di ridurre a zero la probabilità di tali effetti.

Ritenzione di urina. Un altro popolare la conseguenza è la ritenzione di urina dopo l'intervento, e molte recensioni ne parlano. Particolarmente toccante è sentita uomini di età superiore a 60 anni. I fattori scatenanti è la conseguenza più spesso – ostruzione delle vie urinarie dotto coaguli di sangue. Anche questo può essere causa di un errore del chirurgo nel corso della procedura. Per evitare gravi problemi di salute, il paziente deve consultare un medico per risolvere questo problema.

In 1-2 casi su 100 uomini come conseguenza di un intervento per la rimozione dell'adenoma della prostata può verificarsi incontinenza urinaria. Raramente questo fenomeno è una base permanente, più spesso si verifica in caso di forte sovratensione (fisica o psicologica nella stessa misura). Anche nel più frequenti casi questo fenomeno si verifica nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico.

A questi problemi spesso si riferiscono tali:

  • perdite di urina;
  • sensazione dolorosa;
  • le difficoltà durante il processo.
Adenoma della prostata

Naturalmente, nella maggior parte di questi problemi passano con il tempo, senza ulteriore intervento. Se non passano, quindi, molto probabilmente, il chirurgo durante l'operazione ha commesso un errore, e sarà necessario accedere di nuovo in ospedale per risolvere il problema.

Le malattie infettive. La probabilità di insorgenza di patologie infettive dopo la chirurgia è sempre molto alto. Secondo alcuni, questo succede nel 20% dei casi. Trattati sono di solito i metodi standard – gli antibiotici.

Il pericolo sta nel fatto che i processi infiammatori possono degenerare in malattie croniche e periodicamente farsi conoscere.

Non avviene l'eiaculazione. Questo problema, forse, è più di tutto. Alcuni dati statistici parlano di una cifra di 99%. Perché sta succedendo questo? La risposta a questa domanda sta nel fatto che il seme dopo l'orgasmo espulso nella vescica. Nella letteratura medica cos'è l'eiaculazione porta il nome di retrogrado. Questo non è male il corpo di un uomo, ma si verificano problemi con la possibilità di avere figli.

La violazione di potenza. Tali complicanze è abbastanza comprensibile, ma ci sono hanno meno di 10% dei casi. Naturalmente, questa è una possibile conseguenza induce la paura di molti pazienti. Tuttavia, la medicina moderna sta facendo tutto il possibile per ridurre a zero il rischio. Se l'operazione è stata preparata e condotta correttamente, non dovrebbe temere di disfunzione potenza.