Prostatite cronica negli uomini: segni clinici, metodi di trattamento e prevenzione

Una delle malattie più comuni negli uomini è la prostatite cronica. Questa diagnosi significa infiammazione della ghiandola prostatica, che ha un carattere di lunga durata. Nella maggior parte dei casi, la patologia è caratterizzata dall'assenza di sintomi dolorosi pronunciati. I segni di prostatite compaiono solo nei momenti della sua esacerbazione. Per identificare la malattia, è necessario sottoporsi a un esame completo presso la clinica. Successivamente, il medico offre un corso di trattamento personalizzato che aiuta a mantenere la malattia in remissione.

Cause e fattori di rischio

depressione come causa di prostatite cronica

Gli stati depressivi prolungati sono uno dei fattori di insorgenza della malattia.

Che cos'è la prostatite cronica? Molti uomini che non hanno la fortuna di affrontare questa diagnosi lo sanno in prima persona. Vari fattori portano al suo sviluppo, che influiscono negativamente sul lavoro della ghiandola prostatica e di altri organi interni

La prostatite cronica è causata dalle seguenti cause:

  1. Infezioni a trasmissione sessuale. Stiamo parlando del virus dell'herpes, malattie fungine, gonococchi, Trichomonas e altre patologie simili che interrompono il funzionamento del sistema genito-urinario.
  2. Condurre uno stile di vita sedentario.
  3. Astinenza sessuale prolungata e frequente coito interrotto.
  4. Ipotermia frequente.
  5. Rallenta la circolazione sanguigna negli organi pelvici.
  6. Esperienza a lungo termine di situazioni stressanti e depressione.
  7. Immunità indebolita.

Più fattori negativi influenzano il corpo di un uomo, maggiori sono le sue possibilità di sapere per esperienza personale quanto sia spiacevole la prostatite cronica. Inoltre, nel corso del suo sviluppo, possono comparire conseguenze negative, che porteranno a un deterioramento ancora maggiore della salute del paziente.

È nel migliore interesse di ogni uomo evitare di essere a rischio. Ciò richiede la profilassi della prostatite e il trattamento tempestivo di patologie infiammatorie e di altro tipo.

Classificazione

I medici affermano che possiamo curare qualsiasi tipo esistente di infiammazione prostatica cronica. C'è un'intera classificazione di questa malattia. Sulla base di ciò, si verifica la prostatite:

  1. Batterica cronica.È accompagnato da sintomi caratteristici di una malattia come la prostatite. La patologia è determinata dall'aumento del contenuto di microrganismi patogeni nelle urine e dallo scarico dalla prostata.
  2. Batterico cronico (CABP).Questo tipo di prostatite è una conseguenza di un'infiammazione batterica avanzata nella prostata. Un uomo con questa diagnosi può essere infastidito dal dolore durante la minzione o l'eiaculazione e ogni sorta di disagio.
  3. Cronica congestizia.È anche chiamata prostatite congestizia. La lenta circolazione dei fluidi biologici nell'area pelvica porta allo sviluppo della patologia.
  4. Infiammatorio asintomatico.I sintomi di questo tipo di prostatite cronica negli uomini sono completamente assenti. La persona è malata e non lo sa nemmeno. Di regola, questa patologia viene scoperta abbastanza per caso durante la diagnostica di routine.

Il tipo batterico cronico della malattia si riscontra più spesso negli uomini. La prostatite di un altro tipo è significativamente inferiore a lui in termini percentuali.

Sintomi

segni e sintomi di prostatite cronica negli uomini

La patologia è accompagnata da aumento della sudorazione e dei brividi.

La prostatite cronica batterica e non batterica ha sintomi che non consentono a una persona di capire immediatamente cosa c'è che non va in lui.

La prima cosa che il sistema nervoso inizia a soffrire. Per questo motivo, il paziente diventa più irritabile e apatico. Si lamenta di una stanchezza costante e di uno scarso sonno.

È necessario prestare attenzione anche a piccoli cambiamenti nel benessere in peggio, poiché possono indicare lo sviluppo di una malattia come la prostatite batterica cronica o non infettiva.

La prostatite cronica periodica, che richiede un trattamento immediato, può essere accompagnata dai seguenti sintomi dolorosi:

  • lieve dolore che può irradiarsi all'inguine, al perineo e all'ano;
  • bisogno frequente di andare in bagno, anche se l'uomo beve una piccola quantità di liquido;
  • fastidio alla testa del pene e allo scroto;
  • minzione dolorosa all'inizio e alla fine del processo fisiologico;
  • sudorazione e tremore;
  • una piccola quantità di secrezione dal pene.

La maggiore influenza della prostatite batterica cronica e non infettiva ha sulla funzione sessuale. A causa della progressione del processo patologico, l'erezione di un uomo peggiora, si verifica l'eiaculazione precoce o ritardata e durante l'intimità compare un forte disagio.

È difficile per un paziente capire in modo indipendente cosa esattamente la prostatite negli uomini porta alla comparsa di questa sintomatologia. Per assicurarti di ciò, devi prima contattare uno specialista competente e sottoporsi a un esame completo nella sua direzione.

Possibili complicazioni

La prostatite cronica spesso porta a gravi complicazioni che si manifestano rapidamente. Per questo motivo, gli uomini fanno sempre più domande sul fatto che la malattia possa essere completamente curata o meno per prevenire un tale sviluppo di eventi.

La prostatite cronica è caratterizzata da un andamento ondulato. Mentre la remissione è in corso, la malattia non si sviluppa, il che significa che il paziente non è minacciato di conseguenze negative. È necessario iniziare a preoccuparsi di questo in caso di esacerbazione della patologia.

Se una persona non sta cercando di scoprire come si può curare la prostatite cronica, allora dovrebbe prepararsi alla comparsa di gravi complicazioni. Il processo infiammatorio nella ghiandola prostatica porterà sicuramente all'infezione di altri organi del sistema genito-urinario. Di conseguenza, una persona inizia a soffrire di cistite o pielonefrite. L'infiammazione dei testicoli e delle loro appendici non è esclusa. In assenza di una terapia adeguata, queste condizioni portano alla sterilità.

Diagnostica

metodi per diagnosticare la prostatite cronica negli uomini

L'analisi PCR eliminerà le infezioni a trasmissione sessuale.

Per capire se è possibile o meno curare per sempre il tipo cronico di prostatite, è necessario prima di tutto diagnosticare il paziente. I suoi risultati consentono all'urologo di valutare le condizioni attuali del paziente e di scegliere il corso di terapia più ottimale per lui.

L'esame iniziale di un paziente sospettato di avere una prostatite batterica cronica o non infettiva consiste in una storia della malattia e in un esame esterno degli organi intimi di un uomo. Durante la diagnosi, il medico presta attenzione alla presenza di eruzioni cutanee dolorose, secrezione e altre manifestazioni malsane. Inoltre, viene determinato il livello di dolore nella ghiandola prostatica.

La diagnosi di prostatite cronica consiste nelle seguenti attività di ricerca:

  • Ultrasuoni (TRUS).L'esame ecografico consente a uno specialista di valutare i cambiamenti patologici in termini di dati strutturali e funzionali dell'organo;
  • Analisi delle urine e delle secrezioni.La diagnostica di laboratorio rileva la presenza di agenti patogeni nei fluidi biologici che possono causare prostatite;
  • Analisi PCR.Il metodo di ricerca ha lo scopo di identificare gli agenti patogeni delle malattie sessualmente trasmissibili nel corpo di un uomo;
  • Spermogramma.Diagnostics è progettato per studiare la qualità dello sperma;
  • Studi urodinamici.Rivelano il grado di disturbo della minzione e le sue cause;
  • Analisi PSA.Viene utilizzato per escludere lo sviluppo di un tumore canceroso o un'iperplasia benigna in un paziente.

La diagnostica differenziale è obbligatoria. Permette di distinguere la prostatite cronica da altre condizioni patologiche che hanno sintomi e segni simili. Ma hanno bisogno di un trattamento completamente diverso.

Nel processo di diagnosi differenziale, è possibile distinguere la prostatite da malattie come stenosi della vescica, alterazione del sistema detrusore-sfintere, disfunzione della vescica, sindrome del dolore regionale, adenoma prostatico, cistite e patologie rettali.

Guarigione

Per ogni paziente, viene selezionato individualmente un regime di trattamento, che consente di sbarazzarsi della prostatite cronica.

La terapia per una malattia cronica richiede molto tempo. Per ottenere la remissione, il paziente deve assumere i farmaci in modo tempestivo e sottoporsi a procedure fisioterapiche prescritte dall'urologo.

Gli uomini che sono anche interessati alla gravidanza della loro compagna devono prendere con particolare serietà il trattamento di una malattia come la prostatite cronica. Senza una terapia adeguata, potrebbero essere privati dell'opportunità di avere figli propri.

Terapia farmacologica

Per far fronte ai sintomi della prostatite, è necessario sottoporsi a un ciclo di farmaci. Il medico seleziona un'intera gamma di farmaci contro i sintomi di malessere che compaiono. Di norma, alcuni giorni dopo l'inizio dell'assunzione del medicinale, le manifestazioni della patologia sono significativamente ridotte. In futuro, i sintomi dolorosi non compaiono così spesso se il paziente non viola il regime terapeutico.

Antibiotici

I farmaci antibatterici sono spesso al centro del trattamento offerto agli uomini con prostatite.

Il trattamento della prostatite batterica cronica negli uomini include necessariamente l'assunzione di un antibiotico. Senza di esso, non sarà possibile sopprimere l'attività e l'ulteriore diffusione della microflora dolorosa. Il medico curante è responsabile della selezione di un potente farmaco. La scelta del farmaco dipende direttamente dai risultati del test, che mostrano il tipo di agente infettivo.

I fluorochinoloni sono prescritti per la prostatite. Trattano efficacemente intere colonie di agenti patogeni. I farmaci di questo gruppo sono richiesti nei pazienti con un decorso cronico della malattia. Non vengono assegnati solo se la patologia è stata causata da agenti patogeni della tubercolosi.

Farmaci antinfiammatori non steroidei

Questi farmaci sono considerati più sicuri per gli esseri umani degli antibiotici. Aiutano a far fronte alla sindrome del dolore grave, riducono la temperatura corporea e risolvono il problema del disagio generale.

Nonostante la relativa sicurezza dei farmaci che appartengono al gruppo dei farmaci antinfiammatori non steroidei, è vietato assumerli senza il permesso del medico. Altrimenti, il paziente si aspetterà conseguenze spiacevoli che complicheranno il decorso della prostatite cronica.

Alfa bloccanti

Questi farmaci sono prescritti solo dal medico curante.

I pazienti sono incoraggiati a prendere alfa-bloccanti, poiché è abbastanza difficile trattare la prostatite cronica senza di loro. Le medicine di questo gruppo occupano un posto importante nel regime terapeutico. Con il loro aiuto, i pazienti riescono a far fronte ai sintomi dolorosi della patologia, che influenzano negativamente lo stato mentale di una persona.

L'assunzione di alfa-bloccanti porta spesso a effetti collaterali come sonnolenza e debolezza generale nel corpo. Questa è una reazione normale di cui il paziente dovrebbe essere consapevole.

Una persona non sarà in grado di scegliere per sé il farmaco giusto che appartiene a questo gruppo di farmaci, pertanto si consiglia vivamente di affidare questo compito a uno specialista competente.

Antidepressivi e vitamine

Come medicinali aggiuntivi per la prostatite, che aiutano a migliorare le condizioni del paziente e prevenire complicazioni, vengono utilizzati complessi vitaminici e antidepressivi. Molti uomini hanno lasciato recensioni positive su di loro, poiché li hanno aiutati a curare l'infiammazione della ghiandola prostatica.

Molti urologi praticano la prescrizione di iniezioni di vitamina con soluzioni B5-B12 agli uomini con questa diagnosi. Questo trattamento è consentito solo se il paziente non ha controindicazioni ai farmaci. Sono presi come terapia ausiliaria, che consente di saturare il corpo del paziente con sostanze utili mancanti. Ma da loro non ci si dovrebbe aspettare un effetto potente.

Supposte

Il trattamento efficace della prostatite cronica prevede l'uso di supposte. Contengono vari componenti in grado di combattere i processi infiammatori nella ghiandola prostatica. Possono contenere antibiotici o componenti non ormonali che alleviano la condizione umana.

La terapia supposta in farmacia deve essere combinata con i farmaci, poiché è il trattamento farmacologico che dà il miglior risultato. Altri farmaci sono usati per completare il trattamento della prostatite cronica.

Ricette popolari

Non solo la medicina farmaceutica aiuta a combattere la prostatite cronica. Sia le pillole medicinali che i rimedi popolari possono ridurre la gravità dei suoi sintomi dolorosi.

La medicina tradizionale dovrebbe essere utilizzata dal paziente non solo nel trattamento della prostatite, ma anche durante la remissione. Grazie a loro, la probabilità di recidiva del processo infiammatorio è ridotta al minimo. Aumentano anche le possibilità di un uomo che sua moglie possa rimanere incinta da lui.

I rimedi popolari possono essere usati solo in trattamenti complessi. È vietato utilizzarli in caso di esacerbazione dell'infiammazione della ghiandola prostatica, in presenza di tumori e lesioni infettive del corpo. Tra le controindicazioni rientrano anche l'intolleranza individuale ai componenti presenti nella medicina casalinga.

Esistono un numero enorme di ricette comprovate per la medicina alternativa, con l'aiuto del quale è possibile far fronte alla malattia e prevenirne il ripetersi. I migliori di questi sono i seguenti:

  1. Semi di zucca.Sono utili per tutti gli uomini, poiché contengono componenti che supportano il corretto funzionamento del sistema genito-urinario maschile. Questo prodotto è consigliato non solo per la prostatite, ma anche per l'impotenza. Per aumentare le tue possibilità di recupero, devi mangiare 30 g di semi al giorno. Devono prima essere staccati. Se un uomo non vuole mangiare il prodotto nella sua forma pura, può aggiungerlo a vari piatti, ad esempio insalate fresche.
  2. Composta di pere.La bevanda più utile è preparata senza zuccheri aggiunti.
  3. Bagni con sale marino ed erbe aromatiche.Si consiglia di ricevere la procedura dell'acqua 3 volte a settimana per 15 minuti. Per saturare l'acqua con sostanze utili, è necessario aggiungere sale marino e un decotto a base di piante medicinali. Durante la preparazione, è consuetudine usare camomilla, aghi, calendula e salvia. L'erba deve essere prodotta in acqua bollente, insistere un po 'e filtrare. In questa forma, il brodo viene versato nel bagno. Prima di entrare in acqua, devi assicurarti che la sua temperatura non sia troppo alta. Con la prostatite, è vietato surriscaldare i genitali.
  4. Succo e semi di prezzemolo.Un prodotto utile può essere usato da solo o aggiunto a vari piatti. Come parte del prezzemolo, contiene molte sostanze preziose, di cui ha bisogno il corpo indebolito a causa della prostatite.
  5. Supposte con propoli.Un altro rimedio popolare fatto in casa. Per ottenere candele curative, devi mescolare il burro di cacao con la propoli. Piccole supposte devono essere formate da questa massa, che dovrebbe essere conservata in frigorifero. Sono usati in 1 pezzo. prima di andare a letto. La candela deve essere inserita nell'ano.

Un uomo deve capire che i rimedi popolari non sono in grado di curarlo completamente dall'infiammazione della ghiandola prostatica. Pertanto, è severamente vietato utilizzarli separatamente dal trattamento farmacologico. I rimedi casalinghi sono i migliori da prendere in aggiunta al corso principale. Sono anche utili se il paziente è interessato alla prevenzione dell'esacerbazione della prostatite cronica.

Massaggio prostatico

massaggio prostatico come un modo per trattare la prostatite cronica

Il massaggio prostatico è categoricamente controindicato in caso di una forma esacerbata della malattia.

La terapia medica finalizzata all'eliminazione della prostatite cronica è completata dal massaggio prostatico. Questa procedura fisioterapica migliora il drenaggio delle secrezioni e la microcircolazione nella pelvi. A causa di ciò, la rigenerazione dei tessuti viene migliorata, il che porta a un rapido recupero del paziente.

Il massaggio prostatico deve essere eseguito da uno specialista esperto nella sua tecnica. In alcuni casi è consentito l'uso di massaggiatori. Possono essere utilizzati solo dopo aver familiarizzato con le peculiarità della procedura.

Il massaggio prostatico è vietato agli uomini che hanno emorroidi, crepe nell'ano o esacerbazione della prostatite.

In combinazione con i farmaci, il massaggio prostatico dà buoni risultati.

Metodi di fisioterapia

Le procedure di fisioterapia sono utilizzate come metodo di trattamento ausiliario. Aumentano il trofismo dei tessuti prostatici e attivano le loro proprietà rigenerative. Per questa malattia, i medici possono raccomandare i seguenti metodi:

  • terapia laser;
  • elettroforesi;
  • fonoforesi ultrasonica;
  • ipertermia transrettale a microonde.

Inoltre, il paziente può utilizzare bagni caldi, clisteri e impacchi di fango per migliorare il trattamento.

Trattamento chirurgico

Se la terapia farmacologica non consente di far fronte al decorso cronico della prostatite, che è spesso esacerbato, il medico insisterà sull'intervento chirurgico.

Gli interventi chirurgici per questa malattia sono rari. Sono prescritti come ultima risorsa quando altri metodi di trattamento non aiutano un uomo. Per la prostatite cronica vengono eseguiti i seguenti tipi di intervento chirurgico:

  • Prostatectomia.Ciò implica la rimozione completa della ghiandola prostatica infiammata.
  • Resezione.Viene utilizzato quando è necessario asportare solo una parte dell'organo interno più colpito dalla malattia.
  • Circumcisio.Taglio circolare del prepuzio, che consente di curare la forma cronica di prostatite e prevenirne l'ulteriore progressione.
  • Drenaggio ascesso.Durante la procedura, tutti i contenuti purulenti nell'organo vengono rilasciati, il che gli impedisce di liberarsi dall'infiammazione.

Il medico stesso decide quale metodo di terapia chirurgica è più adatto per un determinato paziente.

Terapia dietetica

mangiare frutta per la prostatite cronica

Si consiglia di mangiare molta frutta per i disturbi.

Gli uomini con prostatite cronica devono seguire una dieta. La selezione di una dieta speciale consente di ridurre al minimo la probabilità di recidiva della malattia infiammatoria.

Un uomo con prostatite dovrebbe rifiutarsi di consumare anche piccole quantità di bevande e cibi che contengono alcol etilico. L'alcol ha un effetto dannoso sui dotti della prostata, il che peggiora i sintomi della malattia.

Il paziente dovrebbe limitarsi a mangiare cibi grassi, poiché possono portare alla formazione di placche di colesterolo che complicano la circolazione sanguigna. Sono vietati piatti piccanti e salati, frattaglie e funghi. Anche fagioli, soda e prodotti da forno dovrebbero essere evitati.

Quando si compila un menu per un paziente con prostatite cronica, è necessario includere alimenti fortificati con zinco. È abbondante nei semi di zucca e nei frutti di mare. La base della dieta deve essere necessariamente frutta e verdura fresca, oltre ai latticini. Le uniche eccezioni sono quelle che sono in grado di aumentare la produzione di gas nell'intestino.

La prostatite cronica può essere curata

Le domande sulla possibilità di trattare completamente la prostatite cronica preoccupano ogni uomo che deve affrontare questa diagnosi. La prognosi del recupero dipende direttamente dalla tempestività della terapia e dalla sua adeguatezza.

È quasi impossibile sbarazzarsi completamente della malattia. I pazienti possono ottenere solo una remissione stabile, che sarà osservata per molti anni.

Prevenzione

I pazienti dovrebbero essere interessati alla prevenzione dell'esacerbazione della prostatite cronica. Per prevenirlo, è necessario seguire la dieta corretta, trattare tempestivamente i processi infiammatori nel corpo, avere una vita sessuale regolare e non dimenticare lo sport.

È molto importante visitare regolarmente il tuo urologo per la diagnostica di routine del tuo attuale stato di salute. Gli esami regolari consentono di determinare tempestivamente la patologia e iniziare a trattarla.