Segni di prostatite negli uomini e suo trattamento

i primi segni e sintomi di prostatite negli uomini

La prostatite è una formidabile malattia della zona genitale maschile, che spesso colpisce i giovani sotto i quarant'anni. Sebbene i suoi sintomi - diminuzione della libido, difficoltà a urinare, dolore nella zona inguinale - possano essere molto dolorosi, tuttavia, i maschi non hanno fretta di cercare aiuto medico.

E la ragione di ciò è la quantità insufficiente di informazioni su questa malattia, ci sono troppi miti e pregiudizi su di essa.

Tuttavia, le manifestazioni della prostatite peggiorano solo nel tempo, quindi, ai primi segni di prostatite, è urgente contattare un urologo qualificato.

Motivi di prostatite

La prostatite è un'infiammazione della ghiandola prostatica. I medici classificano lo stadio acuto della malattia e quello cronico. Se il primo rimane non trattato, l'infiammazione si trasforma rapidamente in una forma cronica ed è irta di molte complicazioni, come la disfunzione sessuale e persino lo sviluppo di un tumore maligno della prostata.

Quali sono le ragioni del suo verificarsi?

Eccone solo alcuni:

  • Malattie a trasmissione sessuale. Spesso gli uomini sono portatori di questa o quella infezione, senza nemmeno saperlo, poiché la malattia è assolutamente asintomatica. Tuttavia, questa immagine è molto fuorviante. Non appena il sistema immunitario fallisce, ad esempio, sotto l'influenza di una situazione stressante, questo dà un impulso allo sviluppo della prostatite. Gli agenti causali più comuni della malattia sono il virus dell'herpes, il fungo Candida, l'Escherichia coli, ecc.
  • Infezioni della vescica non trattate. In questo caso, l'infezione si diffonde facilmente alla ghiandola prostatica vicina.
  • Ristagno di sangue nella zona pelvica. Uno stile di vita sedentario, una vita sessuale irregolare può portare a questo. In questo caso, si verifica la cosiddetta prostatite non batterica.
  • Ipotermia regolare, stress, presenza di focolai infettivi, inclusi denti cariati, nel corpo.
  • La prostatite può svilupparsi come complicanza dopo gravi malattie infettive - influenza, tonsillite e altre.

I principali sintomi della prostatite

I segni più comuni di questo disturbo, qualunque sia la causa, sono:

  • diminuzione della potenza;
  • dolore e difficoltà a urinare;
  • dolori di varia gravità all'inguine e ai genitali.

Sintomi della prostatite batterica acuta

Come accennato in precedenza, il primo stadio della prostatite batterica è acuto, dura non più di 3-5 giorni, dopodiché si trasforma lentamente in cronico.

È molto importante non perdere i primi sintomi della malattia:

  • Dolore all'inguine e allo scroto;
  • Dolore acuto durante la minzione;
  • Disegnare dolore dopo un rapporto al glande;
  • Deterioramento dell'erezione, riduzione della durata del rapporto.

Pochi giorni dopo la comparsa dei primi sintomi, il dolore si attenua e gli uomini hanno l'impressione ingannevole che la minaccia sia passata. Tuttavia, questo suggerisce solo che la prostatite si sta lentamente ma inesorabilmente trasformando in una forma cronica.

Questo decorso della malattia è caratterizzato da:

  • Periodi alternati di remissione ed esacerbazione della prostatite;
  • Difficoltà a urinare, urgenza frequente, sensazione di svuotamento incompleto della vescica si aggiungono ai suddetti sintomi della malattia.

Nel periodo di esacerbazione della prostatite batterica cronica, i pazienti soffrono degli stessi sintomi della forma acuta.

Anche fattori apparentemente innocui possono provocarlo:

  • Ipotermia;
  • Freddo;
  • Un'erezione che non ha avuto alcuna realizzazione;
  • Avitaminosi;
  • Stress e superlavoro;
  • Stile di vita sedentario;
  • costipazione;
  • Vita sessuale irregolare;
  • Fumo e abuso di alcol.

Sintomi della prostatite non batterica

Questo disturbo è anche comunemente chiamato prostatite stagnante. Questo è il tipo di patologia più pericoloso e comune. Il suo sviluppo è direttamente correlato allo stile di vita di una persona moderna.

I ricercatori di medicina confrontano la prostatite congestizia cronica in termini di nocività e prevalenza con malattie pericolose come la tubercolosi o il cancro, perché la sua forma avanzata è un percorso diretto al danno oncologico alla ghiandola prostatica.

Questa forma della malattia può essere discussa quando l'infiammazione della prostata non è stata causata da microrganismi, ma da altri fattori: una prolungata assenza di rapporti sessuali, uno stile di vita sedentario, situazioni stressanti regolari.

Questa conclusione può essere tratta dai risultati della ricerca batteriologica, che mostra l'assenza di microrganismi patogeni.

La sintomatologia di questa forma della malattia è leggermente diversa da quella batterica:

  • I pazienti lamentano dolore sordo periodico o costante nella zona pelvica, nell'addome inferiore, nell'inguine e nei genitali;
  • Disfunzione sessuale e problemi di minzione;
  • Stato mentale depresso dei pazienti

Sintomi della prostatite cronica asintomatica

Questa è una forma latente della malattia. Come suggerisce il nome, è asintomatico, cioè c'è un processo infiammatorio nella prostata, ma ciò non influisce in alcun modo sulle condizioni del paziente.

Alcuni ricercatori medici tendono a considerare questa forma di patologia solo come normali cambiamenti legati all'età nella ghiandola prostatica, che si verificano a causa di un insufficiente afflusso di sangue all'organo.

Questa malattia viene spesso scoperta in un paziente quasi per caso, ad esempio durante un'operazione addominale associata a una diagnosi completamente diversa.

Per evitare la prostatite, è necessario conoscerne le cause.

Quindi, le principali misure per la prevenzione dell'infiammazione della prostata:

  1. Sebbene le misure principali per la prevenzione della prostatite, come è stato menzionato molte volte, sia la vita sessuale regolare, dovresti comunque evitare rapporti sessuali occasionali o assicurarti di usare una contraccezione di barriera. Questa misura è obbligatoria, poiché circa il 30% dei casi di infiammazione della prostata è associato a malattie a trasmissione sessuale. Un'alternativa al sesso - la masturbazione, è anche accolta con favore dagli urologi, poiché non meno di un rapporto sessuale a tutti gli effetti aiuta a migliorare l'afflusso di sangue alla ghiandola prostatica.
  2. Attività fisica, stile di vita attivo. L'educazione fisica e lo sport sono utili come misura di rafforzamento generale, ma vale la pena concentrarsi su esercizi che migliorano la circolazione sanguigna nell'area pelvica. Questi includono corsa, pattinaggio sul ghiaccio, sci, ecc.
  3. Esami preventivi regolari di un urologo o andrologo, almeno una volta all'anno.
  4. Trattamento tempestivo di focolai di infezione nel corpo, ad esempio igiene del cavo orale.

Diagnostica della prostatite: complessa e sfaccettata

La diagnosi di prostatite è associata principalmente all'identificazione della causa della malattia, comprende le seguenti fasi:

  1. Di grande importanza per chiarire il quadro della malattia è l'interrogatorio del paziente, che deve descrivere in dettaglio le sue lamentele: la localizzazione di determinate sensazioni, la loro durata, quali eventi sono associati alle manifestazioni, dopo di che sono iniziate. Inoltre, alla reception, il medico esamina attentamente la cartella clinica del paziente per precedenti malattie, test ed esami. L'urologo chiarisce le informazioni del paziente sulla sessualità, la presenza di malattie a trasmissione sessuale.
  2. Esame di una macchia e raschiamento dall'uretra. Un numero maggiore di leucociti nello striscio e la presenza di microflora patologica nella raschiatura indicheranno la presenza di infezione.
  3. Analisi generale delle urine. Aiuta a identificare la presenza di infezione, la sua presenza è indicata da un aumento del numero di leucociti (più di 5).
  4. Analisi dell'eiaculazione. Viene eseguito per confermare la diagnosi di prostatite non batterica.
  5. Ultrasuoni della prostata. Ti permette di vedere il quadro della malattia al meglio. Viene eseguito per chiarire la diagnosi di infiammazione sia acuta che cronica della prostata, sospetto di cancro.

Dolore e diminuzione della potenza - come i primi segni di prostatite

Molto spesso, i medici hanno a che fare con una forma già avanzata della malattia, poiché la maggior parte degli uomini tende a ignorare i primi campanelli d'allarme: dolore all'inguine e diminuzione della libido, oppure la malattia stessa è asintomatica fino a un certo momento.

Queste sono le caratteristiche dell'anatomia maschile - nella zona della prostata la circolazione sanguigna è difficile, è un "terreno fertile" per la riproduzione di microrganismi patogeni, uno stile di vita sedentario aggrava notevolmente questo problema. Pertanto, la ragione della massiccia diffusione della prostatite tra i camionisti e gli impiegati diventa ovvia.

In un modo o nell'altro, fino al 50% dell'intera popolazione maschile del mondo ha mai avuto sintomi di prostatite. Pertanto, è così importante conoscere i primi segni della malattia e cercare assistenza medica in modo tempestivo. Dopo tutto, il trattamento di una forma avanzata della malattia è un'impresa costosa ea lungo termine.

Trattamento che riporta il paziente a una vita piena

Ovviamente, la prostatite precoce è molto più facile da eliminare rispetto a una malattia avanzata. Tuttavia, è con la forma cronica che i medici devono affrontare più spesso e di solito richiede un trattamento lungo e complesso.

Ma in ogni caso, prima devi identificare la causa principale della patologia: la stasi del sangue e (o) un processo infiammatorio nella prostata.

Quindi, il trattamento complesso della prostatite include:

  • I processi infiammatori vengono trattati con antibiotici ad ampio spettro. Inoltre, i farmaci sono prescritti sia sotto forma di compresse che sotto forma di supposte rettali. Nel complesso, le infusioni di erbe medicinali (camomilla, calendula), che vengono introdotte sotto forma di microclitteri, aiutano bene.
  • Tuttavia, il trattamento della prostatite non dovrebbe essere limitato all'assunzione di farmaci, dovrebbe essere mirato a ripristinare la circolazione sanguigna nell'area della prostata, e questo implica un complesso di fisioterapia ed esercizi terapeutici. Tali misure contribuiscono a un migliore assorbimento dei farmaci antibatterici, poiché migliorano l'afflusso di sangue alla ghiandola prostatica. I medici sono spesso prescritti per la prostatite: elettroforesi, terapia laser, magnetoterapia;
  • Massaggio alla prostata. Questa procedura è utile ed efficace, ma non dovrebbe essere eseguita a casa, senza consultare un medico, poiché ha molte controindicazioni, inclusa la fase acuta della malattia.

Riassumendo, possiamo dire che la questione del trattamento e della prevenzione della prostatite dipende in gran parte dal desiderio e dall'attività degli uomini stessi. Esercizi mattutini elementari, esami preventivi regolari da parte di un urologo, alimentazione equilibrata: questa è la chiave per la forza e la longevità maschile!